Musica contro a guerra in Iraq

Il 4 novembre si è chiusa un era, l'era di George W. Bush il peggior presidente della storia degli Stati Uniti. La marea democratica ha spazzato via le follie della politica teocon,la spregiudicatezza finanziaria madre della crisi mondiale e il totale disinteresse per le politiche sociali ed ambientali.

Quest'era ci lascia una delle peggiori teorie: la guerra preventiva.

Questa canzone è dedicata a tutti i ragazzi, più o meno della mia età, che sono andati a morire inutilmente in un paese lontano per colpa delle menzogne del loro presidente. E, ovviamente è dedicata a tutte le vittime di quelli che chiamano "i danni collaterali" ossia le vittime innocenti irachene.

 

L'estate è venuta ed è passata
L'innocente non può mai durare
Svegliami quando finisce settembre
Così come è venuto e passato mio padre
sette anni sono volati in fretta
Svegliami quando settembre è finito

Ecco di nuovo la pioggia
che cade dalle stelle
immerso di nuovo nel mio dolore
Diventando chi siamo

Come la mia memoria si riposa
Ma non dimentica mai quello che ho perso
Svegliami quando settembre è finito

Come la mia memoria si riposa
Ma non dimentica mai quello che ho perso
Svegliami quando settembre è finito

Le campane suonano ancora
come abbiamo fatto noi
quando è iniziata la primavera
Svegliami quando finisce settembre

Ecco di nuovo la pioggia
che cade dalle stelle
immerso di nuovo nel mio dolore
Diventando chi siamo

Come la mia memoria si riposa
Ma non dimentica mai quello che ho perso
Svegliami quando settembre è finito

Come la mia memoria si riposa
Ma non dimentica mai quello che ho perso
Svegliami quando settembre è finito

Così come è venuto e passato mio padre
venti anni sono volati in fretta
Svegliami quando settembre è finito

Svegliami quando settembre è finito
Svegliami quando settembre è finito

Scrivi commento

Commenti: 0