finanza economia politiche del lavoro
finanza economia politiche del lavoro

Alla cassa...

economia, finanza e politiche del lavoro

Commenti: 8
  • #8

    Mario Badino (sabato, 11 aprile 2009 13:07)

    Il resoconto di un incontro con Tariq Ramadan che ha parlato di resistenza all'ordine economico mondiale...

  • #7

    Samie (giovedì, 15 gennaio 2009 19:28)


    Ma vogliamo ritornare sulla social card e denunciare come il governo ha speculato sulla pazienza e la buonafede delle persone? Sì, ha speculato. Questo è il termine giusto, detto con la consapevolezza di chi, la speranza della gente, la sta toccando con mano, con il numero di accessi al blog triplicato da quando ha pubblicato il post con i requisiti necessari per usufruire della card. Chiara indicazione delle aspettative a riguardo, ma anche del caos scaturito dalla mancanza di informazione!

  • #6

    Samie (giovedì, 04 dicembre 2008 21:52)

    Nel triennio 2009 -2011, le cicogne che si fermeranno sui tetti delle case italiane, porteranno nel becco, oltre al classico fagottello con il bebè, anche la possibilità di usufruire di un prestito di 5000 euro, restituibili in cinque anni ad un tasso agevolato del 4%. I 25 milioni stanziati per ciascuno degli anni del triennio , serviranno a "favorire l'accesso al credito delle famiglie con un figlio nato o adottato nell'anno di riferimento".

  • #5

    Samie (martedì, 02 dicembre 2008 06:17)

    Più si va avanti nella disanima dei provvedimenti anti crisi proposti dal Governo, più ci si rende conto di quanto essi siano inconsistenti e poco incisivi. Raggiungono una percentuale di famiglie esigue e, facendo i conti della serva, sono pochi spiccioli giornalieri, insufficienti a coprire le maggiori spese sostenute nel corso dell’anno dalle famiglie, a causa dei rincari dei prezzi e delle tariffe…insomma, la classica goccia che si perde nell’oceano!

  • #4

    samie (lunedì, 01 dicembre 2008 18:29)

    http://theobserver.splinder.com/post/19206456/Il+bonus+famiglia+vs+la+manna+

  • #3

    dansensi (martedì, 25 novembre 2008 20:39)

    che devo fare?

  • #2

    Dario (lunedì, 24 novembre 2008)

    Altro colosso finanziario americano a rischio bancarotta e altro piano di salvataggio del governo americano. 20 miliardi di dollari per salvare Citigroup, prima società finanziaria americana con 300 mila impiegati e 200 milioni di conti correnti in 100 paesi. La mossa tranquilizza le Borse europee che aprono in forte rialzo...

  • #1

    ladytux (lunedì, 24 novembre 2008 12:02)

    Il conto alle imprese è già arrivato, sotto forma di una dilazione generalizzata dei pagamenti che nel 2009 promette di accentuarsi ancora. Per i cittadini la partita è ancora da giocare, ma il suono dei campanelli d'allarme esce chiaro dai palazzi municipali e ha già cominciato ad alimentare le polemiche....